CANE CHE ABBAIA...fa arrabbiare i vicini

L'eccesso di vocalizzazione è una delle lamentele più frequenti: un cane che abbaia in continuazione crea problemi ai proprietari che spesso si trovano in difficoltà anche perché i vicini si lamentano per disturbo della quiete pubblica.

Ma perché fido abbaia così insistentemente? Forse è sintomo di uno stato di malessere? Nella realtà è un loro modo di comunicare... esaminiamo alcuni modi dell'abbaiare.

Abbaiare per unirsi al coro: è normale che se un cane inizia ad abbaiare altri lo seguano... per il cane è una specie di tam... tam... per dire "sono qui"... oppure "state attenti". 
Suggerimenti: chiudere il cane in casa per interrompere lo stimolo e interessarlo con premio/ gioco, un NO secco con richiamo e alla risposta premiarlo... importante non agitarsi, non urlare il messaggio sarebbe “mi unisco a te”;

Abbaiare per richiamare l'attenzione del padrone: l'attenzione per il cane è un grande premio quindi sgridarlo a voce alta avvalla la vocalizzazione, un esempio quando siete al telefono e il cane viziato/coccolato/vezzeggiato e abituato al fatto che parlate spesso con lui si sente estromesso dal colloquio.
Suggerimenti: non dare attenzione significa anche non guardare il cane, il nostro sguardo è un premio...quindi modifichiamo il modo di chiedere attenzione insegnando al cane di portarci un giocattolo, sempre lo stesso e in questo modo il cane quando siete al telefono è impegnato e portandovi il giocattolo riceverà il premio... ma non abbaierà.

Abbaiare per frustrazione: è per i cani che fanno una vita monotona... il cane è un animale sociale e non lo premiano ettari di giardino... quindi quando è solo abbaia in modo ossessivo e può diventare sintomo di una patologia.
Suggerimenti: aumentare sia gli stimoli sociali e l'esercizio fisico, se i nostri ritmi di vita non consentono questo o prendere un altro cane come compagno o contattare una dog Sitter.

Abbaiare per ansia: cane animale sociale ha bisogno di stare con noi... ma dobbiamo assentarci, ecco l'ansia da separazione, manifestazioni di distruzione di oggetti e suppellettili e sporcare in casa. In sintesi il passaggio da stare in compagnia a stare da soli è traumatico, soprattutto quando ci sono cani con attaccamento molto alto (coinvolgimento emotivo intenso).
Suggerimenti : consapevolezza che l'attaccamento emotivo coinvolge non solo il cane ma anche il proprietario, quindi evitare i rituali dei saluti partenza e arrivo simulando false partenze a falsi arrivi... è un intervento molto complicato e sarebbe bene affidarsi ad un Esperto.

Abbaiare per paura o fare paura: i cani esprimono questa vocalizzazione con frequenza per allontanare ciò che li spaventa (l'intruso – portalettere arriva e se ne va), se l'intruso si avvicina siferma all'abbaiare del cane, questo comportamento rinforza il cane fifone che indietreggia, orecchie indietro e coda fra le gambe... gradualmente il cane vede l'intruso che si è fermato e lentamente il cane è più sicuro e modifica l'aspetto fiero + pelo che si drizza (sembra più grosso/minaccioso). Un cane sicuro e forte di carattere non ha bisogno di questa recita mentre il cane abbaiatore è unsoggetto originariamente insicuro.
Suggerimenti: attivarsi a convince il cane che non c'è da preoccuparsi iniziando un percorso terapeutico dove il cane, gradualmente, associa la presenza di ciò che lo stimola ad abbaiare con qualcosa di positivo... verrà meno la motivazione ad abbaiare... percorso impegnativo soprattutto su cane adulto, quindi servirebbe l'aiuto dell'Esperto.

Abbaiare per eccitazione: per arrivo di qualcuno, per qualcosa, inizio di un gioco... tutto normale ma fastidioso se messo in atto troppo a lungo e troppo frequentemente.
Suggerimenti: attivarsi ad un comportamento alternativo come cambiare la suoneria del campanello, educarlo ad andare in cuccia e premiarlo al suono del campanello, se eccitato all'uscita per la passeggiata simulare false uscite, mettere il guinzaglio farlo sedere e restare in casa...piccoli accorgimenti con molta costanza.

Concludendo: sulla base dell'osservazione della situazione in cui i nostri cani abbaino e delle caratteristiche dell'abbaio è possibile individuare la motivazioni e quindi adottare il rimedio più efficace. L'abbaio può essere una richiesta di aiuto... non aspettiamo le proteste dei vicini per accogliere questa richiesta del nostro amico “fido”.

Diego Righetto

“Il rapporto tra uomo e cane non è caratterizzato dall'affermazione della superiorità del primo sul secondo, ma solo dalla presa d'atto di una diversa modalità di essere”

… Impara a conoscere il tuo cane affinché tu lo possa comprendere!!!

Esperto Cinofilo con pluriennale esperienza:

  • Conduttore cinofilo/agonista nella disciplina I.P.O. dell'E.N.C.I. dal 1976 massimo livello di Campionato del Mondo;
  • Figurante Ufficiale (gestore dell'aggressività) iscritto all'albo nazionale del'E.N.C.I.;
  • Addestratore Cinofilo iscritto all'albo nazionale dell'E.N.C.I.;
  • Educatore Cinofilo autorizzato USL 16 Padova - settore veterinario;
  • Formatore Cinofilo Certificato legge n.4 del 14/01/2013;
  • Volontario/Consulente E.N.P.A. sezione Padova - settore cani.

NewsletterIscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato sui nostri Eventi

Contatti Mettiti in contatto con noi

Acconsento al Trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella Privacy Policy.

EventsForDog

Per contatti commerciali chiamare:

Cel.: 342.0408496

Scopri con noi come divertirti con il tuo cane

FacebookRSS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookies installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Chiudendo questo banner, continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Per saperne di piu'

x